Spazi, strutture e dotazioni della scuola

Il patrimonio della scuola è un bene comune e come tale deve essere curato e salvaguardato con comportamenti che non arrechino danni.
Gli alunni sono tenuti a mantenere ordinati e puliti l’aula e gli altri locali della scuola da loro frequentata e a non danneggiare gli ambienti, gli arredi e i sussidi didattici.
Sarà chiesto alle famiglie il rimborso di eventuali danni causati non accidentalmente.

ACCESSO ALLE AREE PER GLI ALLIEVI
Le palestre e i laboratori sono a disposizione degli alunni per l’intera durata dell’orario scolastico.
L’orario di fruizione delle singole classi viene definito annualmente dagli insegnanti e affisso.
L’accesso ai laboratori, alle palestre, alle biblioteche e alle aule speciali è ammesso solo agli alunni accompagnati da un docente.
I laboratori, le aule speciali e le biblioteche sono affidati annualmente alla responsabilità di un insegnante che ne ha cura, controlla il materiale e ne coordina l’utilizzo.

PALESTRE
Gli alunni accedono alla palestra solo se accompagnati da un docente; per accedere alla palestra è necessario indossare scarpe e indumenti idonei.
Negli spogliatoi gli alunni non devono giocare e devono tenere un comportamento corretto e responsabile. Durante le lezioni gli alunni sono vigilati dall’insegnante e devono comportarsi in modo ordinato e responsabile.
Né la scuola né il personale docente sono responsabili di danneggiamenti o furti che possono avvenire in palestra o negli spogliatoi, pertanto gli alunni sono invitati a non portare a scuola oggetti di valore durante l’ora di educazione fisica.
L’esonero “momentaneo” dalle lezioni di educazione fisica (cioè richiesto per una sola lezione alla volta) sarà concesso dall’insegnante, vista la giustificazione scritta di un genitore.
L’esonero “temporaneo” o “permanente” dalle lezioni di educazione fisica (cioè richiesto per un periodo di più lezioni o per l’intero anno scolastico) dovrà essere richiesto per iscritto da un genitore e giustificato con certificato medico da consegnare in segreteria anzitempo.
Gli alunni della scuola primaria esonerati dalle lezioni possono, in alternativa alla permanenza in palestra, essere affidati a un docente di un’altra classe, se disponibile.
Gli alunni della scuola dell’infanzia che non partecipano alle lezioni di psicomotricità tenute dall’esperto, rimangono con le insegnanti in sezione.

LABORATORI D’INFORMATICA
Nella scuola è presente un laboratorio d’informatica dotato di n° 30 computer; ogni alunno potrà utilizzare i PC solo in presenza e con la vigilanza del docente.

BIBLIOTECHE
La biblioteca scolastica (o “l’angolo biblioteca” nelle Scuole dell’Infanzia), sono presenti in ogni scuola e sono un importante sussidio dell’attività didattica ed educativa.
Gli alunni possono eventualmente ottenere prestiti a cura del proprio insegnante, che terrà nota dei volumi in dotazione alla classe e dei relativi prestiti.

AULE SPECIALI
Nelle scuole dipendenti esistono aule speciali o laboratori che sono da considerarsi una delle risorse più qualificate per ottenere un servizio scolastico formativo e di qualità.
Le aule speciali sono affidate annualmente alla responsabilità di un insegnante che ha cura del materiale ivi conservato; per l’utilizzo di queste aule viene concordato un calendario all’inizio dell’anno scolastico oppure è necessario fare riferimento al docente responsabile che coordina la fruizione dei locali stessi.
Gli alunni possono accedere alle aule speciali accompagnati da un insegnante e negli orari programmati; durante le lezioni devono mantenere un atteggiamento di rispetto nei confronti dei sussidi e delle attrezzature di cui le aule sono dotate, evitando quindi di degradarle o danneggiarle.

SUSSIDI E ARREDI
Le scuole dipendenti sono fornite di sussidi audiovisivi (TV, videoregistratori, telecamere, fotocamere, registratori, lavagna luminosa, videoproiettore…).
I sussidi sono affidati a insegnanti responsabili nominati annualmente, che terranno conto del movimento del materiale alle varie classi, ne avranno cura e lo consegneranno al DSGA a fine anno.
Gli alunni utilizzano i sussidi di cui la scuola è dotata sotto il controllo degli insegnanti e con un atteggiamento di cura e rispetto, evitando quindi comportamenti che possono arrecare degrado o danneggiamenti.
Lo stesso atteggiamento è da tenersi nei confronti degli arredi della scuola, che non devono essere danneggiati con scritte, incisioni né qualsiasi altro atto di vandalismo.

USO DEI LOCALI SCOLASTICI
La scuola, essendo un bene della comunità, può essere fruita temporaneamente per lo svolgimento di attività che realizzino la funzione della scuola come centro di formazione culturale, sociale e civile.
Gli enti, le associazioni, i gruppi di genitori e i privati che intendano utilizzare i locali scolastici per le iniziative suddette, possono farne domanda al Coordinatore Didattico.

  • Visite: 1050